logo nelpaese

A ROVIGO UN PARCO PER TUTTI

Turismo naturalistico e obiettivo sociale: queste le due anime del progetto “Un parco per tutti” di Oasi, cooperativa di tipo b di Porto Tolle (Rovigo), presentato nei giorni scorsi in un momento pubblico presso l’Oasi di Ca’ Mello di Porto Tolle che ha visto intervenire numerose autorità in rappresentanza degli enti sostenitori.

 

 

Turismo naturalistico e obiettivo sociale: queste le due anime del progetto “Un parco per tutti” di Oasi, cooperativa di tipo b di Porto Tolle (Rovigo), presentato nei giorni scorsi in un momento pubblico presso l’Oasi di Ca’ Mello di Porto Tolle che ha visto intervenire numerose autorità in rappresentanza degli enti sostenitori (a sinistra una foto di gruppo).

L’iniziativa si propone un duplice obiettivo: far conoscere a tutti il Parco Delta del Po - favorendone l’accessibilità attraverso la rimozione delle barriere architettoniche - e nel contempo sostenere l’inserimento lavorativo di persone con difficoltà. E sono cinque i lavoratori in condizione di svantaggio fisico e invalidità di tipo motorio che hanno firmato un contratto a progetto, dopo essere stati formati a diventare guide dalla società di servizi turistici Aqua di Taglio di Po (Rovigo): il trentenne Giampaolo Marangon, oggi coordinatore e responsabile della promozione dei percorsi turistici e dei pacchetti visita, il ventiseienne Massimiliano Duo, che sta mettendo a frutto la sua importante esperienza in campo informatico e grafico e ha realizzato il sito web del progetto (www.oasi4all.it), Rino Penini  (26 anni) e Vigo Chiereghin (42 anni), che si occupano dell’accompagnamento dei visitatori e, infine, Renato Freguglia  (56 anni), addetto alla manutenzione dei percorsi di visita. I nuovi inseriti, affiancati da guide naturalistiche con esperienza, hanno già accompagnato nel Parco del Delta del Po cinque scolaresche.

Operativo da marzo, il progetto è finanziato dalla Provincia di Rovigo (Area Lavoro) - che a gennaio ha affidato tramite bando la gestione di alcune attività del Parco alla cooperativa Oasi -, e vede le partnership di Aqua srl, dell’associazione guide naturalistiche del Parco del Delta del Po e della cooperativa sociale onlus Titoli Minori di Chioggia. “Un parco per tutti” gode inoltre del partenariato dell’Ente Parco regionale veneto del Delta del Po, della Fondazione Ca’ Vendramin e di Veneto Agricoltura. Un sostegno apprezzato in primis dai protagonisti del progetto, rappresentati dall’emozionato Giampaolo Marangon che ha testimoniato per tutti e cinque i lavoratori coinvolti l’impegno profuso nell’iniziativa e la soddisfazione per i risultati che si stanno ottenendo.

«Ringraziamo tutti per la grande disponibilità dimostrataci sino ad oggi» dichiara  Mauro Girello, presidente di Oasi, che aggiunge: «Guardiamo con fiducia al futuro nella speranza che questa collaborazione con le istituzioni e gli enti locali si rinnovi nei prossimi mesi e si solidifichi sino a diventare una prassi».

Francesca Carbone - Ufficio stampa Legacoop Veneto

@nelpaeseit

 

 

 

 

 

 

 

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop