logo nelpaese

PERUGIA, UN BOSCO DIDATTICO PER ALUNNI CON DISABILITA'

Perugia, percorso sensoriale rivolto ad alunni disabili, presso il Bosco Didattico di Ponte Felcino. Il percorso si basa sullo sviluppo del sistema percettivo attraverso l’uso dei 5 sensi spesso poco utilizzati dai bambini normodotati. Un progetto di Cea Il Bosco e il fiume, Consorzio Abn, A&B Network sociale con il patrocinio del Comune

 

 

 

 

È stato inaugurato, lo scorso 19 novembre, il percorso sensoriale rivolto ad alunni disabili, presso il Bosco Didattico di Ponte Felcino. Il percorso si basa sullo sviluppo del sistema percettivo attraverso l’uso dei 5 sensi spesso poco utilizzati dai bambini normodotati. La conoscenza percettiva attraverso i sensi fa si che “share wood” il labirinto della condivisione, sia un un percorso adatto a tutti, disabili e non. L’itinerario, lungo circa 300 metri lineari è costituito da 150 paletti in legno tornito, una corda in nylon con funzione di corrimano e due ingressi con battistone ed è stato realizzato all’interno di un azione progettuale di ampio respiro: il C.E.A Il Bosco e il Fiume, il Consorzio ABN, A&B Network Sociale, capofila per le attività di educazione ambientale del Bosco Didattico di Ponte Felcino, con il patrocinio del Comune di Perugia, hanno infatti avviato per l’ A.S. 2013/14 due importanti progetti per l’educazione allo sviluppo sostenibile e l’integrazione degli alunni con disabilità. Si tratta dell progetto Ambientiamoci: percorsi di educazione allo sviluppo sostenibile rivolti ad alunni con disabilità, co- finanziato dalla Tavola Valdese, che ha

permesso la costruzione materiale del percorso e la Ricerca- azione per lo sviluppo di un modello inclusivo di educazione ambientale centrato sulla persona con disabilità, nella sfera della comunicazione, con l’ uso di nuove tecnologie assistive, co-finanziato dalla Regione Umbria nell’ambito del POR Umbria FSE 2007/2013.

 

I referenti sono Leonardo Crocilli, coordinatore dei progetti in qualità di tutor e project manager per il Consorzio ABN e Barbara Reanda, Assistente Sociale e Consulente Pedagogica, beneficiaria di aiuto individuale per la realizzazione di progetti di ricerca finalizzato al potenziamento dell’attività di ricerca e di trasferimento tecnologico

nelle imprese, nelle università, nelle agenzie e nei centri di ricerca pubblici e privati.

La realizzazione del percorso sensoriale quindi è stata possibile grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Umbria per le attività di ricerca e dalla Tavola Valdese, nell’ambito dei progetti OPM. Nei primi sei mesi di attività sono stati sperimentati, quindi testati dall’Istituto Comprensivo per Ciechi di Assisi annesso all’ Istituto Serafico:  un pannello tattile in braille, 5 scatole sensoriali in legno contenente materiale naturale del Bosco Didattico, il sentiero sensoriale, un audio – guida che presenta ai bambini il percorso, riproducibile con nuove tecnologie informatiche ad ampia diffusione (tablet, smartphone..) grazie ad un codice QR.

 

L’inaugurazione del percorso è inserita all’interno della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile che, dal 18 al 24 Novembre 2013, ha visto impegnati i Centri di Educazione ambientale in diverse attività concernenti le tematiche “Paesaggio, bellezza e creatività”. L’evento al Bosco Didattico si è quindi aperto con la piantumazione, da parte di alcune scolaresche del territorio di alcune piante aromatiche: il gesto rituale che si compie ogni anno il 21 Novembre, in occasione della Festa Nazionale dell’Albero, ha visto coinvolti circa 200 tra bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, già coinvolte nella sperimentazione dei percorsi di educazione ambientale rivolti ad alunni disabili ed ha un forte valore simbolico in grado di rinsaldare il rapporto uomo/ambiente in un contesto solidale a favore della comunità. I bambini infatti non solo hanno potuto apprendere importanti nozioni relative alla piantumazione, alla stagionalità, al ciclo vitale delle piante e l’utilizzo dei sensi per la scoperta dell’ambiente naturale,

ma hanno potuto anche partecipare attivamente alla costruzione percorso del sensoriale per disabili, conseguendo l’attestato di “piccolo giardiniere solidale”. La mattinata è proseguita poi con la conferenza stampa di presentazione del percorso sensoriale e l’inaugurazione dello stesso con il taglio del nastro alla presenza delle autorità presenti: Nilo Arcudi, Vicesindaco del Comune di Perugia, il responsabile del Servizio Politiche Attive del lavoro, Sezione Politiche per la ricerca della Regione Umbria, Antonella Violi, Tavola Valdese, Presidente del Consiglio di Chiesa Evangenlica Valdese di Perugia, Marco Segoloni, Presidente Borgo Servizi.

Redazione Umbria

@nelpaeseit

 

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop