logo nelpaese

VEDO, SCATTO, QUINDI SONO: UNA MOSTRA ITINERANTE

Dal progetto europeo E.t.r.a, con provincia di Perugia e coop sociale Borgorete (Consorzio abn), ecco la mostra che promuove,  in persone adulte in condizione di maginalità sociale,  i processi di empowerment individuale e l’apprendimento di competenze attraverso la  percezione artistica e la produzione di opere fotografiche. Appuntamento il 29 agosto a Spoleto

 

 

 

Il 29 agosto, alle ore 17,00, presso  la sala espositiva del Palazzo Comunale in Via di Visiale a Spoleto, verrà inaugurata la mostra fotografica “Vedo,Scatto, quini Sono”. La mostra sarà visitabile fino al 9 settembre per poi spostarsi a Città di Castello dal 10 al 19.
Le opere della mostra sono state realizzate grazie ai percorsi attivati da E.t.r.a., il progetto europeo di Provincia di Perugia e Cooperativa sociale Borgorete (del Consorzio abn) che promuove,  in persone adulte in condizione di maRginalità sociale,  i processi di empowerment individuale e l’apprendimento di competenze attraverso la  percezione artistica e la produzione di opere fotografiche.
La mostra espone le opere fotografiche dei 31 partecipanti al percorso progettuale, persone che hanno seguito i laboratori, sperimentato le loro capacità artistiche, potenziato ed acquisito competenze ed infine prodotto 15 pannelli con 14 composizioni fotografiche accompagnate da citazioni che raccontano l’esperienza dei partecipanti.
“Il linguaggio della fotografia e dell’arte ha permesso e facilitato la comunicazione di emozioni, pensieri e vissuti che non trovano espressione con i linguaggi convenzionali portando i partecipanti  alla creazione di opere artistiche di forte impatto estetico ed emotivo” Dichiara Carlo Alberto Rossetti, Presidente della Cooperativa Borgorete (Consorzio abn).
Il progetto, coordinato dalla  Provincia di Perugia, vede come attuatore sul territorio la Cooperativa sociale Borgorete di Perugia e come partner internazionali diverse Università, Associazioni non profit e Centri di formazione di Grecia, Portogallo, Estonia, Spagna e Danimarca. Il valore riconosciuto all’iniziativa ha fatto si che lo stesso progetto stia contribuendo al processo di candidatura che Perugia, con Assisi e l’Umbria, sta compiendo in direzione del riconoscimento di titolo di Capitale europea della cultura per l’anno 2019.
Grazie al sostegno del Comune di Spoleto, dopo le esposizioni di Perugia, Spello ed Assisi la mostra sarà visitabile anche a Spoleto, presso lo spazio espositivo del Palazzo Comunale in Via di Visiale.
“La mostra che qui si presenta è il frutto delle attività che, parallelamente, il capofila italiano –la Provincia di Perugia-  ed il suo partner nazionale –la Cooperativa Borgorete- hanno condotto in distinti laboratori, rivolti ad utenze ben individuabili nelle loro diversità ed altrettanto ben coordinabili in una cornice di rapporti  con l’arte e con la terapia che si possono oggi opportunamente guardare come facenti parte degli alzati dell’edificio socio-culturale di E.t.r.a.
E.t.r.a. appare oggi, con la mostra di chiusura, una carta di profondo e chiaro significato per il dialogo fra i popoli europei che è alla base tanto del lavoro svolto con i partner di Etra quanto dell’impegno che attende la Capitale europea della cultura” dichiara Donatella Porzi, Assessore alle attività culturali e sociali della Provincia di Perugia.

Redazione Umbria

@nelpaeseit

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop