logo nelpaese

LA REGIONE STANZIA 8 MILIONI PER BORSE LAVORO A SOGGETTI SVANTAGGIATI

Sede Regione SardegnaL’intervento "Lav…Ora!" consentirà la realizzazione di progetti, della durata di 12 mesi, per l’inserimento e il reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Entro il 31 gennaio 2013 le domande di partecipazione degli enti gestori dei servizi associati dei PLUS. Saranno interessati disabili, persone con disagio, disoccupati e donne vittime di violenza. 

 

L’Assessorato dell’Igiene, sanità e assistenza sociale ha avviato l’intervento "Lav…Ora!", che mette a disposizione 8 milioni e mezzo di euro provenienti dal Por FseSardegna 2007/2013 per il finanziamento e la realizzazione di progetti di inclusione sociale. 

In particolare, l’iniziativa si propone di favorire l’inserimento e il reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, attraverso esperienze formative professionalizzanti in ambiente lavorativo ossia tramite l’assegnazione agli stessi di una borsa lavoro della durata di 12 mesi. 

L’intervento si rivolge agli enti gestori dei servizi associati dei piani locali unitari dei servizi ed è articolato in più momenti: ricerca delle imprese ospitanti, che gli enti gestori dovranno selezionare tramite avviso pubblico tra quelle che abbiano almeno una sede operativa in Sardegna e almeno un dipendente a tempo indeterminato; elaborazione, con la collaborazione delle imprese ospitanti selezionate, del progetto quadro di inclusione sociale; approvazione del progetto quadro da parte della Regione; ricerca dei destinatari finali (fino a un massimo di 25 per Ente gestore), da selezionare tra le seguenti categorie: disabili fisici, psichici e sensoriali; donne disoccupate, vittime di violenza, madri con figli minori in condizione di disagio sociale; persone che sono state o sono tuttora affette da dipendenza, anche se ancora in trattamento riabilitativo presso strutture pubbliche o private; giovani disoccupati di età compresa tra i 16 e 29 anni, con priorità per coloro che versano in condizioni di disagio; adulti sottoposti a provvedimenti dell’autorità giudiziaria restrittiva; soggetti portatori di disagio sociale, compresi coloro che sono a rischio di povertà estreme; persone che non risultino regolarmente occupate da quando sono state sottoposte a una pena detentiva;  stesura e invio del progetto individuale per ciascun destinatario selezionato. 

Leggi tutte le info su www.legacoopsocialisardegna.it

Redazione

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop