logo nelpaese

ALLARME ONG RIENTRATO: EMENDAMENTO EVITA TAGLIO PER DEBITI PA

 

 

Le Ong del Cini (Coordinamento Italiano delle Ong internazionali) lanciano l’allarme sui tagli alla Cooperazione previsti nel Decreto legge sul pagamento dei debiti della pubblica amministrazione in discussione oggi alla Camera. “I fondi necessari alla copertura del decreto sarebbero ancora una volta presi anche dai già ridottissimi fondi destinati alla cooperazione allo sviluppo” dichiara Maria Egizia Petroccione, Portavoce del CINI, “12 milioni di euro in meno alla Cooperazione nel 2015, un taglio superiore al 10%, e 22,5 milioni di euro in meno all’8x1000 (2014-2015) costituiscono un gravissimo danno a tutto il settore e un passo indietro inaccettabile”. ”Chiediamo con forza che il governo non tagli ancora una volta i fondi destinati alla lotta alla povertà nel mondo. Chiediamo che l’Intergruppo Parlamentare sulla Cooperazione, istituitosi alla Camera e composto da circa 90 parlamentari di tutti gli schieramenti, si opponga con determinazione a questi tagli ingiusti e inaccettabili” conclude Petroccione.

Il Cini è composto da Actionaid, Amref, Save the Children, Terre des hommes, VIS.

Emendamento: rischio evitato

“I tagli alla cooperazione internazionale non ci sono più, e questa è senz'altro un'ottima notizia”. E' quanto afferma Federica Mogherini, deputata Pd e coordinatrice dell'intergruppo parlamentare per la Cooperazione internazionale allo sviluppo. 
“Un emendamento della Commissione ha infatti scongiurato questa eventualità, che sarebbe stata profondamente sbagliata perchè contraddittoria rispetto a tutti gli impegni internazionali che il nostro paese ha sottoscritto, e allo stesso interesse nazionale dell'Italia. La cooperazione è - e sempre di più deve essere - parte integrante della nostra politica estera e rappresenta una ricchezza cui il paese non può rinunciare, soprattutto in tempi di globalizzazione. È da ieri, da quando si era ipotizzata la copertura del decreto sul pagamento dei debiti della pubblica amministrazione attraverso, tra le altre cose, un taglio dei fondi per la cooperazione internazionale nel 2015, che lavoriamo per scongiurare questa eventualità. Oggi, grazie al lavoro fatto in queste ore insieme al relatore, Marco Causi, possiamo tirare un sospiro di sollievo e dire che abbiamo ottenuto un risultato importante. Occorrerà ora continuare a lavorare per una piena valorizzazione della cooperazione internazionale, con maggiori risorse ed una riforma organica del sistema” 

Redazione

 

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop