logo nelpaese

NASCE MUTUA LIGURE: FARE RETE SUL TERRITORIO

Mutua LigureLa Mutua Ligure sarà costituita il 15 marzo e diventerà poi operativa tramite una serie di Sportelli collegati ai soci promotori. La conferma è arrivata nel corso dell’incontro tenutosi a Genova su “Welfare di comunità” promosso da Legacoop Liguria con Fimiv, la Federazione italiana mutualità integrativa volontaria. Sandro Frega: “Il nostro obiettivo è di creare un sistema di rete privilegiando il territorio". 

 

La Mutua Ligure sarà costituita il 15 marzo e diventerà poi operativa tramite una serie di Sportelli collegati ai soci promotori. La conferma è arrivata nel corso dell’incontro tenutosi a Genova su “Welfare di comunità: il modello cooperativo – mutualistico” promosso da Legacoop Liguria con Fimiv, la Federazione italiana mutualità integrativa volontaria.

“Il nostro obiettivo è di creare un sistema di rete privilegiando il territorio – spiega il vice presidente di Legacoop Liguria, Sandro Frega -. E’ infatti proprio dal territorio che si manifestano i bisogni e le esigenze dei cittadini ai quali noi vogliamo dare con la Mutua Ligure risposte complessive e aggregate.

La proposta di costituire una Mutua Ligure ha l’obiettivo di dotare tutti i cittadini di una capacità negoziale collettiva nel rapporto con l’offerta di servizi e delle prestazioni in ambito sanitario, socio – sanitario e socio – assistenziale”.

L’evoluzione del welfare non assicura infatti uguale capacità negoziale a tutti i cittadini, anche fuori dal rapporto di lavoro dipendente, e non garantisce continuità nell’erogazione delle coperture e dei livelli di tutela complementari al servizio pubblico nelle diverse fasi della vita di ciascuno bensì le limita alla durata del rapporto di lavoro.

“Il primo obiettivo è andare incontro ai bisogni sanitari delle persone -  sottolinea Loredana Vergassola, presidente dell’associazione “Per una Mutua Ligure  - con tariffari agevolate in modo che qualsiasi fascia , anche la più debole, ne possa usufruire, diventando un servizio complementare e integrativo al servizio pubblico per tutti i bisogni: dalle liste d’attesa alle urgenze. La Mutua Ligure sarà aperta a tutti i cittadini. Il suo valore aggiunto sarà l’opportunità di consentire anche ad un lavoratore dipendente di inserirsi in un sistema che prosegue dopo la fine  del rapporto di lavoro. Una volta cessato avrà le stesse coperture che godeva nel corso della sua vita lavorativa”.

Una soluzione innovativa che guarda al futuro.“Con iniziative come questa – conferma Gianluigi Granero – lavoriamo per creare una società migliore. Oggi l’allungamento della vita crea nuove opportunità. Noi vogliamo alimentare e sostenere le speranze delle persone per la realizzazione dei loro progetti”.                                            

Gli Sportelli operativi ai quali ci si potrà rivolgere saranno strettamente collegati ai Soci che sosterranno la Mutua Ligure. “Stiamo costruendo questo percorso – conclude il vice presidente di Legacoop Liguria, Sandro Frega – coinvolgendo gli attori della cooperazione sociale, la cooperazione fra medici, creando sinergie con Arci, Auser e avviando un confronto con la Sezione Sanità di Confindustria. La Mutua Ligure sarà un’occasione di innovazione in grado di creare nuove occasioni di lavoro”.

Redazione

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop