logo nelpaese

ELETTROSMOG E RIMEDI: A NAPOLI ESPERTI RIUNITI DA GESCO

Elettrosmog e possibili rimedi. Esperti riuniti a Napoli per il convegno di Gesco (nella foto a sinistra un momento) con la cooperativa Alser e il WWF Cratere degli Astroni, dal titolo “Naturalmente a casa: elettrosmog e possibili rimedi”. “La salute – ha spiegato Gerardo Ciannella, direttore di Medicina Preventiva all’ospedale Monaldi – dipende per il 50% da comportamenti personali, per il 30% da fattori genetici, per il 20% dalle risorse economiche, che in questo momento di crisi hanno un peso molto forte. 

 

 

La salute è un bene comune, da condividere e tutelare. Partendo da questo assunto oggi al Maschio Angioino di Napoli si sono riuniti esperti, bioarchitetti e scienziati di fama nazionale in occasione del convegno promosso dal gruppo di imprese sociali Gesco, con la cooperativa Alser e il WWF Cratere degli Astroni, dal titolo “Naturalmente a casa: elettrosmog e possibili rimedi”. “La salute – ha spiegato Gerardo Ciannella, direttore di Medicina Preventiva all’ospedale Monaldi – dipende per il 50% da comportamenti personali, per il 30% da fattori genetici, per il 20% dalle risorse economiche, che in questo momento di crisi hanno un peso molto forte. In altre parole, la crisi riduce fortemente anche la possibilità di curarsi. Per questo, ho invitato tutti i miei colleghi medici a prestare, almeno per qualche ora a settimana, lavoro volontario”. Quello su cui convergono gli addetti ai lavori, dai medici agli psicologi, è soprattutto il principio secondo cui l’uomo va visto nella sua complessità, come “strumento elettromagnetico in equilibrio omeostatico”.

In questo senso va l’esperienza di Maria Corgna, medico chirurgo, ideatrice del Metodo Pnei4U, che si basa sulla perfetta armonia tra quattro pilastri fondamentali: psiche, nutrizione, esercizio fisico e iter integrato. “Una delle principali terapie preventive nei confronti dei danni da stress elettromagnetico – ha sottolineato la specialista in Endocrinologia – è, ad esempio, la melatonina a basso dosaggio”. Vivere bene significa anche abitare bene: la stessa struttura del terreno su cui è costruita la casa, il suo orientamento, i materiali di costruzione, la disposizione delle camere, influenzano la vita di chi la abita. “Le radiazioni cui siamo sottoposti – ha detto Alessandro Montanari, tecnico esperto di Medicina Olistica Full-Point – possono essere dovuti o a cause naturali, come faglie geologiche, corsi d’acqua sotterranei, macchie minerarie, oscillazioni di infrasuoni, o a cause tecniche, come smog elettromagnetico, vicinanze ad elettrodotti, stazioni radio, ripetitori, televisori, elettrodomestici. La cosa importante è conoscere i rischi e mettere in campo gli strumenti possibili per misurarli, per quanto possibile”.

Per contrastare e prevenire eventuali danni da inquinamento elettromagnetico, più che veri e proprio rimedi, si possono adottare degli accorgimenti. A proporre soluzioni “alternative” è stata soprattutto Silvana Tomeo, architetto del Centro Bio Edile Servizi Tecnici Campania, già promotore di diversi interventi di ristrutturazione secondo i principi della bioarchitettura: “La casa ecologica non è un’utopia, è qualcosa di possibile, e i costi per realizzarla sono comparabili, in linea di massima, a quelli dell’edilizia convenzionale, ma ci si guadagna in termini di salute e di qualità della vita”. Tra i progetti già portati avanti c’è l’appartamento pensato per pazienti psichiatrici che la coop Alser gestisce nel quartiere di Chiaiano, il cui restauro, oggi in fase di ultimazione, è stato affidato a un èquipe specializzata di esperti. Al dibattito, moderato dalla giornalista Elena Scarici, hanno partecipato anche: Fabrizio Canonico, responsabile dell’Oasi WWF degli Astroni; Giuseppe Pollio, ingegnere della cooperativa sociale Fisiomedical Consulting; Giuseppe Varriale, psicologo clinico olistico, presidente della coop sociale Alser.

 

M.N. (Redazione Napoli)

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop