logo nelpaese

COTRAD, REALTÀ POSITIVA

Un racconto in prima persona sulle difficoltà che si incontrano quando un familiare si ammala e che evidenzia l'importanza del sostegno dei servizi territoriali pubblici e del privato sociale.

Logo di Cotrad, coop sociale

 

E’ stato Mario a parlarmi della COTRAD (la cooperativa sociale attiva nel 1° Municipio a sostegno dei servizi sociali): “Era agosto 2005. Mio padre 81 anni, terza operazione al femore, mandato in coma da litio in un centro di riabilitazione e con l’ Alzheimer. Improvvisamente fuori dall’ospedale, con le dimissioni protette e tramite  il servizio sociale del municipio son entrato in contatto con i ragazzi della COTRAD . Da quel momento per oltre 6 anni hanno seguito mio padre con la malattia che peggiorava sempre più (lui uomo libero ed indipendente costretto a finire con un tutore su una sedia a rotelle). Vicini, infondevano calma anche nei momenti più brutti. Percepivi una formazione, una preparazione, una umanità tesa al rispetto della dignità della vita. Uno di loro c’era l’ultimo giorno. Mi ricordo Leonardo i cui occhi brillavano quando parlava degli anziani che assisteva, Adriano che con grande calma accompagnava in giro mio padre sulla sedia a rotelle perché con dignità ma si deve vivere. E così Mirko, Luigi, Paolo e tutti gli altri giovani e meno giovani provenienti da tutte le parti del mondo. In tutti loro prima del lavoro ho percepito un senso di missione”. E’ iniziata così la mia conoscenza di una delle realtà positive della nostra città. Ho incontrato la signora Mara (anziana, sola, con una situazione non florida e che non esce da casa da anni). A lei gli operatori portano i pasti caldi ed ho incontrato Antonella (COTRAD) che per lei stava seguendo le pratiche all’ufficio presidi protesici della ASL. Emanuele mi ha illustrato il progetto per il sostegno scolastico a dei ragazzi con situazioni difficili alle spalle. Mi sono intrufolato nel sito alla scoperta dei progetti realizzati  ed  altri pensati. La sfera del loro impegno spazia dagli anziani, ai disabili, alle dipendenze, ai minori, alle famiglie, alla inclusione. Silenziosamente lavorano, sollievo per molti. Si muovono accanto a noi senza che spesso lo sappiamo. Operano in una città che purtroppo da anni ogni anno ha ridotto i mezzi a sostegno dei servizi sociali. Li ho sentiti in continua formazione per essere in grado di aiutare al meglio. La vista del sorriso, magari stanco,degli assistiti; le risa dei ragazzini; le  parole dei parenti. E’ questo che ti da la consapevolezza che esistono realtà positive. Mario mi diceva: “ forse molto non funziona, ma accanto alla Cotrad io in questo municipio ho  trovato che sia i servizi sociali che il CAD della ASL funzionano. Tre realtà: una speranza. La situazione generale nel suo insieme è drammatica. Ma le persone con il loro estremo impegno riescono a fare si che le cose vadano avanti malgrado tutto”. E mi è tornata in mente una proposta sentita anni fa: perché gli amministratori non invitano i cittadini a donare il loro 5×1000 a quelle associazioni che s’impegnano nel loro territorio. Non la soluzione ma sicuramente un aiuto. Noi la condividiamo ed invitiamo i nostri amici a farlo la prossima volta. 

Dal sito www.tridenteroma.it

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop