logo nelpaese

BOLOGNA, INTIMIDAZIONI CONTRO COOP ARCOBALENO

La coop sociale di Bentivoglio, provincia di Bologna, aveva esposto striscione "Siamo tutti Kyenge". Ignoti lo hanno rubato e sostituito con frasi razziste imbrattando di uova l'auto della cooperativa. Venerdì 24 fiaccolata e poi consiglio comunale straordinario: "Siamo cittadini del mondo, non ci faremo intimidire" rispondono i soci e gli operatori. 

 

 

 

"Siamo tutti Kyenge". Questa la scritta incriminata su uno striscione che ha scatenato intimidazioni e violenze contro la coop sociale Arcobaleno a Bentivoglio, in provincia di Bologna. Ecco la lettera di soci e operatori della cooperativa: "Siamo soci e socie della cooperativa Arcobaleno, siamo cittadini e cittadine del mondo. Abbiamo sensibilità, passione civile e politica e da questa angolatura viviamo, leggiamo i fatti del mondo. Siamo uomini e donne Arcobaleno, diversi e solidali fra di noi e con la comunità in cui viviamo e, in virtù di grandi patimenti e fragilità, di violenze e isolamenti vissuti abbiamo maturato la necessità e il desiderio di non nascondere la testa sotto la sabbia: vogliamo essere protagonisti delle nostre vite, ragionare con la nostra testa e agire pacificamente".

A questo punto iniziano le azioni contro questo messaggio: "Dopo alcune settimane di esposizione - continua la nota di Arcobaleno - lo striscione ci è stato rubato. Ne abbiamo rifatto un altro e lo abbiamo appeso e dopo qualche giorno sotto è stato appeso un altro striscione con la scritta “non ci sono italiani negri” (non è nemmeno vero!). Non paghi venerdì notte il nostro striscione è stato strappato e la macchina della cooperativa è stata imbrattata con le uova. Ebbene, nonostante questa intimidazione razzista, intollerante e fascistoide continueremo a dire la nostra, a rendere visibile il nostro pensiero e pacifiche le nostre azioni: riappenderemo lo striscione, creeremo iniziative che favoriscano l'incontro, la conoscenza e la scambio fra persone, fra uguali nelle diversità. Ci sentiamo a nostro agio in una società multietnica, interculturale e interreligiosa.  Abbiamo quindi, a fronte di una crescente cultura nemica delle differenze abbiamo deciso di mostrare con uno striscione il nostro pensiero: “Siamo tutti Kyenge". 

Fra sette giorni, venerdì 24 alle ore 19 in via Marconi dove c'è la sede della coop sociale, ci sarà una fiaccolata a Bentivoglio organizzata dalla stessa coop sociale che chiede a tutti di partecipare: "non ci faremo intimidire", promettono. A seguire ci sarà anche un consiglio comunale straordinario in solidarietà di Arcobaleno e contro il razzismo. 

Solidarietà da Legacoop Bologna

"Sono rimasto molto sorpreso, indignato e rattristato dagli episodi di intolleranza di cui è stata fatta oggetto la cooperativa che presiedi". Così scrive in una lettera alla coop sociale il presidente di Legacoop Bologna Gianpiero Calzolari che aggiunge: "La cooperazione ha fra i suoi valori fondativi il rispetto della persona e la sua emancipazione culturale, sociale ed economica senza preclusioni di sesso, razza, religione e censo, ed in particolare la cooperazione sociale ed ancor di più la tua cooperativa, nascono ed operano per consentire a persone con forti fragilità di intraprendere percorsi di riappropriazione della loro autonomia e della loro vita".

 

G.M.

@nelpaeseit

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop