logo nelpaese

MILANO E ROMA: PARTONO I CORTILI ECOLOGICI

Cortili ecologici, quando i condomini consumano meno e non inquinano. Il progetto punta ad aggregare cittadini e comunità con progetti di risparmio energetico ed ecosostenibilità. Obiettivo è coinvolgere almeno tremila cittadini, mentre hanno già aderito la comunità di Capodarco, università e condomini a Milano e Roma

 

 

 

 

La comunità di Capodarco nelle Marche è già costituzionalmente abituata a vivere nella condivisione, così le 5 famiglie, più quella formata da 35 disabili hanno deciso di impegnarsi sui fronti di acqua, energia e rifiuti: partono già dalla vita comunitaria di 60 persone, per cui la lavanderia è comune, gli elettrodomestici tutti in classe A, la raccolta dell’acqua piovana per innaffiare, la raccolta differenziata.

L’unione fa la forza, l’economia di scala, l’intelligenza collettiva, l’entusiasmo della comunità: chiamatelo come volete, ma il concetto è che insieme le cose si fanno meglio, con risultati migliori e con maggiore soddisfazione da parte di tutti i partecipanti. Comprare solo quello che si è sicuri di mangiare, spegnere tutti i led, usare lavatrici a basso consumo, andare a scuola in bicicletta. Se lo fa il singolo cittadino risparmia soldi, protegge l’ambiente. Ma se a farlo è un condominio, un gruppo di amici, un’intera comunità, allora le attenzioni ai singoli gesti si incrociano, i risultati si moltiplicano, ci si sente più coinvolti nel progetto facendo a gara. Si può arrivare a risparmiare quasi un terzo dell’acqua e il 15 per cento di energia e rifiuti prodotti. Il che, per una famiglia di tre persone può significare un risparmio di 72 litri d’acqua, per una di quattro 135 euro sulla bolletta della luce.

Così un caseggiato di via Caldera a Milano ha iniziato a condividere l’uso di vecchie biciclette regalate e risistemate da una ciclofficina e a raccogliere l’olio da cucina esausto, scoprendo che ne venivano fuori 20 litri in un mese. Un altro, a Cinisello Balsamo, ha sostituito tutte le lampadine degli spazi comuni con quelle a led, risparmiando l’85 per cento di energia, e ha creato l’isola ecologica per olio, pile, toner e farmaci.

A Roma, invece, hanno installato una casa dell’acqua condominiale, risparmiando alla natura 1.600 bottiglie di plastica. A Padova nascerà addirittura una “green orchestra”, presso la scuola di musica “George Gershwin”, che osserverà i principi ecologici nel trasporto di strumenti e musicisti, nella stampa delle partiture, nel tipo di amplificazione durante i concerti. E intanto i ragazzi vanno a scuola in bici.

Nasce così “Cortili ecologici.it”, costola italiana di “ECO courts”, progetto Life sostenuto dalla Commissione Europea e promosso da vari soggetti quali il Comune di Padova, in qualità di coordinatore, insieme a Finabita, Legacoop, Ancc-Coop, Regione Toscana e Regione Emilia Romagna.

L’obiettivo è sensibilizzare i cittadini a tutte quelle piccole buone azioni quotidiane che migliorano l’ambiente e salvano anche il portafoglio. I consigli su come risparmiare la natura, migliorare il proprio condominio e aggregarsi in comunità si trovano sul sito www.cortiliecologici.it, su cui un contatore aggiornato indica la quantità di CO2 risparmiata con le azioni intraprese. Si punta a raggiungere tremila adesioni, ma se ne contano già 580 e oltre duemila accessi al sito in una settimana. Il portale diventa un vero e proprio punto di incontro e di scambio, con notizie fornite direttamente dai partner tecnici, informazioni curiose fornite anche dagli altri utenti, forum degli utenti e tutorial su come risparmiare, fino ad avere una pagina personalizzata con il proprio piano di azione.

Si rivolge a comunità fisiche o virtuali, accomunate dallo stesso interesse per l’ecologia. Hanno aderito gli studenti del coordinamento universitario Link presenti in 16 atenei, il circuito web Banzai e Massimo Cirri, storico conduttore di Caterpillar, la trasmissione che del rispetto del pianeta ha fatto il proprio stile. Fra i sostenitori anche Andrea Segrè, il “padre” del non spreco in Italia, Diego Parassole e Claudio Batta, conosciuti al grande pubblico con Zelig, che con il loro teatro comico civile diffondono la cultura della sostenibilità in modo leggero. Il progetto si concluderà alla fine del 2014, con la premiazione dei più virtuosi in ogni categoria, gli “Eco Courts Award”.

Redazione (Fonte: Redattore Sociale)

@nelpaeseit

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop