logo nelpaese

NAPOLI, TENSIONI TRA POLIZIA E IMMIGRATI IN ATTESA DI STATUS DI RIFUGIATO

La richiesta era stata già respinta una volta dalla commissione territoriale e oggi è arrivato il secondo niet.

Giacomo Smarrazzo, responsabile Gruppo immigrazione Legacoopsociali: "Questi fatti si verificano perché, a differenza degli altri cittadini, bisogna rivolgersi alla Questura per questione relativa alla permanenza in Italia e non al Comune". 

Tafferugli tra immigrati e polizia a Napoli questa mattina. Una trentina di nordafricani in attesa di ottenere lo status di rifugiato politico, si sono scontrati gli agenti negli uffici per l'immigrazione di via Galileo Ferraris dove la commissione territoriale (che ha gia' rigettato una volta la loro istanza) deve decidere sull'appello. Davanti all'invito dei poliziotti di uscire dagli uffici gli animi si sono scaldati e si è alzata la tensione: cinque immigrati sono stati arrestati ed è stata danneggiata un'auto della polizia. 

I migranti fanno parte dei 1200 cittadini approdati in Italia nell'ambito della cosiddetta «Emergenza Nordafrica» e sono alloggiati negli alberghi di Melito, nel Napoletano. Sulla vicenda è intervenuto il responsabile del Gruppo nazionale immigrazione di Legacoopsociali, Giacomo Smarrazzo: "Al di là delle dinamiche specifiche che l’hanno provocato - ha affermato Smarrazzo - questo è solo uno dei tanti episodi che ci racconta del clima di intolleranza e tensione che attraversa in questo momento il nostro Paese. Nella misura in cui l’immigrato, diversamente da qualunque altro cittadino, non si deve rivolgere al Comune ma alla Questura per questioni relative alla sua permanenza in Italia, possono insorgere sacche di tensione e verificarsi fatti del genere". 

Redazione

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop