logo nelpaese

SE IL PAPA ARRIVA PRIMA DELLA POLITICA

Bergoglio continua ad aprire su accoglienza, dialogo e lotta alla povertà. E la politica? Resta in attesa di Berlusconi

 

Il Papa argentino continua il viaggio. Dopo aver visitato Lampedusa, essere stato voce di chi non vuole un attacco militare in Siria e rivolgersi ai non credenti, oggi ritorna su accoglienza e povertà. In visita al Centro Astalli di Roma, davanti a decine di rifugiati, ha pronunciato queste parole agli operatori e volontari della Chiesa: "Carissimi religiosi e religiose, i conventi vuoti non servono alla Chiesa per trasformarli in alberghi e guadagnare i soldi. I conventi vuoti non sono nostri, sono per la carne di Cristo che sono i rifugiati". Non basta un panino, serve più coraggio secondo Francesco I. Dopo anni in cui il Vaticano ha annaspato tra scandali e inchieste, Bergoglio avanza come un treno prima della politica sui temi della crisi.

Il nostro Paese, invece, è fermo in attesa del destino di Silvio Berlusconi. Condannato come ogni comune mortale fino al terzo grado di giudizio, il vecchio leader del Pdl urla e minaccia lasciando il governo appeso a un filo. Eppure la realtà racconta un altro Paese. Ieri sono arrivati i dati dell'abbandono scolastico che è vera emergenza al Sud. Telefono Amico ha raccolto i dati su un tema delicato come quello dei suicidi: precari, non occupati e donne sono a rischio nell'Italia della crisi. Intanto arrivano ancora pericoli per la perdita di nuovi posti di lavoro. Con l'aumento Iva in Veneto si perderebbero 3400 posti e nelle Marche altri 1300. A questo si aggiunge il taglio inevitabile dei servizi. Il prossimo 19 settembre a Roma si terrà la manifestazione dell'Alleanza delle cooperative sociali: "Rigenerare l'Italia". Generare di nuovo una comunità, darle dei riferimenti e ripartire da un'economia più giusta. Perché un Papa, per quanto autorevole, è una guida religiosa. All'Italia, invece, serve la politica e il tempo delle scelte nell'interesse collettivo, non di una sola persona.

Giuseppe Manzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@nelpaeseit

 

Proprietario
Logo Legacoop


Via Giuseppe Antonio Guattani 9, 00161 Roma   |   Tel: 06 844 39348   |   Email: segreteria@nelpaese.it
    Registrazione c/o Tribunale di Bologna m° 8367 del 01/12/2014 direttore responsabile Giuseppe Manzo
 
Sito Realizzato da Virtual Coop