Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 18 Settembre 2018

"LA FABBRICA DEI SOGNI": A ROMA UN MODELLO DI ECONOMIA SOSTENIBILE In primo piano

Scritto da  Redazione Lug 09, 2018

Su nelpaese.it continua la pubblicazione delle prove finali degli studenti del Master Sociocom in comunicazione sociale dell'Università Roma Tor Vergata: ecco l'articolo  di  Marzia Grasso

 

Alle spalle degli studios di Cinecittà c’è il quartiere Piscine di Torre Spaccata, un melting pot dove vivono realtà completamente diverse. Palazzi di edilizia popolare occupati da persone con fragilità sociali, abitazioni comunali regolarmente assegnate, palazzi di edilizia privata.

Un quartiere eterogeneo senza un’identità condivisa. Le attività commerciali sono scarse, non ci sono luoghi di aggregazione, un quartiere dormitorio dove l’anonimato è un must e idl degrado crea varchi sempre maggiori. I lunghi e bui corridoi sotto i palazzi hanno le saracinesche sempre chiuse, le precedenti amministrazioni comunali hanno provato a rivalutare il quartiere collocando qui il Centro per l’Impiego, alcuni uffici di Roma Capitale e alcuni servizi di utilità sociale, ma non è bastato per rendere il quartiere più accogliente. Anche il mercato rionale accanto alla Chiesa non è mai decollato, solo pochi banchi aperti. Il mercato da sempre luogo di scambio, di condivisione, di socialità, di vita.

Il mercato come specchio culturale, come luogo che accoglie, in una realtà senza identità, senza spirito comunitario, diffidente, non è da stupirsi se non è decollato. Nel 2011 nasce il Comitato di Sviluppo Locale (www.comitatosviluppolocale.org) che con il progetto “La Fabbrica dei Sogni” vuole recuperare gli spazi inutilizzati per rigenerarli a nuova vita ed offrire al quartiere una nuova possibilità. Il CSL è una rete formata da: il comitato di quartiere, il centro anziani e 20 entità di diversa natura, interessati a cooperare per riattivare, con la partecipazione, un polo comunitario, economicamente e socialmente attraente, negli spazi pubblici abbandonati di Piscine di Torre Spaccata. Nel 2011 il Presidente del Municipio ex X, Sandro Medici, ha affidato in custodia e guardiania i locali al Comitato di Sviluppo Locale, gestiti dai singoli appartenenti al Comitato. Le attività previste, sociali, di volontariato, sportive, artistiche e commerciali, dovranno restituire una parte del proprio lavoro al quartiere cercando di rispondere al meglio ai bisogni del territorio, riqualificarlo e creare una nuova identità. Gli orizzonti degli appartenenti al comitato e la filosofia che sottende al progetto sono così delineati da Fabrizio Mattei Presidente del Comitato di Quartiere e del Comitato di Sviluppo Locale, che in un’intervista per abitarearoma.net afferma “La rete delle attività collabora in sinergia per la progettazione di un quartiere rinnovato e innovativo, pensato e costruito dal basso, dai cittadini stessi, che facendo leva sulle proprie forze e capacità, si occuperanno di ripensare il territorio e trasformarlo”.

Gli appartenenti al Comitato di Sviluppo Locale infatti si riuniscono settimanalmente per decidere le attività finalizzate a creare nuove sinergie sociali e politiche. Sono i cittadini l’essenza del progetto. Il Comitato Sviluppo Locale con il progetto “La Fabbrica dei Sogni” un sogno ce l’ha: diventare un modello da imitare a livello europeo, per la gestione, la riqualificazione e la creazione di nuove economie sostenibili. Fabrizio Mattei Presidente del CSL Questa potrebbe essere la nuova identità di Piscine di Torre Spaccata, questo l’elemento che unisce le famiglie delle case popolari, delle occupazioni e delle abitazioni private, essere parte di un grande progetto, di un esempio di riqualificazione e partecipazione, essere protagonisti di un cambiamento.

Gli appoggi politici cambiano, Sandro Medici non c’è più, varie amministrazioni si sono succedute, ognuno con un interesse diverso, ma la potenzialità di questo progetto non è ma stata messa in discussione. Il primo passo per rendere il sogno realtà è già stato fatto, bisogna comunicarlo e diffonderlo per incrementare la partecipazione attiva dei veri agenti di cambiamento, i cittadini.

Marzia Grasso

 

L'ultima modifica Lunedì, 09 Luglio 2018 12:01
Redazione

Redazione

Lascia un commento

Assicurarsi di inserire tutte le informazioni necessarie, indicate da un asterisco (*). Il codice HTML non è consentito.

  1. Popolari
  2. Tendenza
  3. Commenti

Articoli Correlati

Calendario

« Settembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30